Preloader image
E’ illegittimo il bando di gara predisposto in violazione del principio di determinatezza dell’appalto pubblico.
Lo Studio Associato Soncini Sironi Parisi assiste i propri clienti, nazionali e internazionali, nell’affrontare le tematiche proprie del diritto amministrativo sia in ambito giudiziale che stragiudiziale. Si occupa di cause civili di particolare rilievo.
avvocato milano, studio legale milano, diritto amministrativo milano, ricorso tar, avvocato diritto amministrativo milano, diritto amministrativo, avvocato amministrativista milano, miglior avvocato diritto amministrativo milano, avvocato, milano, studio legale, avvocato soncini, avvocato parisi, avvocato sironi
21943
post-template-default,single,single-post,postid-21943,single-format-standard,theme-stockholm,qode-social-login-1.1.3,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.1,woocommerce-no-js,select-theme-ver-5.1.7,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,menu-animation-underline-bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive
Title Image

E’ illegittimo il bando di gara predisposto in violazione del principio di determinatezza dell’appalto pubblico.

E’ illegittimo il bando di gara predisposto in violazione del principio di determinatezza dell’appalto pubblico.

Con sentenza del Tar di Brescia del 22 giugno 2018, n. 601, è stato annullato il bando di gara predisposto dall’ASST degli Spedali Civili di Brescia, nella parte in cui ha stabilito che il bando può prevedere di assegnare quantitativi che oscillano tra il 60% e il 100% del numero complessivo dei trattamenti costituenti il singolo lotto, per indeterminatezza dell’oggetto e delle quantità poste a gara.

Leggi la sentenza